Rigatoni alla Giancaleone: ricetta calabrese


La pasta alla Giancaleone è diventata, da qualche decennio, un piatto tipico della provincia di Cosenza e della sua tradizione culinaria. Diffusa inizialmente nei ristoranti nelle vicinanze di Cosenza, è adesso un “classico” moderno di cui non si conoscono, tuttavia, né le origini né la derivazione del nome.

E’ molto probabile che la pasta alla giancaleone sia stata inventata dagli studenti dell’Università della Calabria, per poi diffondersi rapidamente in tutta la regione. Si tratta infatti di un piatto economico, saporito e nutriente, ideale per le esigenze dello studente fuorisede.

Ne esistono due versioni legate ad uno dei suoi ingredienti fondamentali. Si può infatti preparare sia con la pancetta che con lo speck, ed alcuni li utilizzano entrambi. Le peculiarità di questo piatto sono legate principalmente alla cremosità, al suo essere “filante” e al sapore affumicato. Ma veniamo agli ingredienti e alla sua preparazione.

 

Ingredienti per 4-6 porzioni

-500 gr di rigatoni

-500 gr di passata di pomodoro

-100 gr di pancetta tesa o speck

-200 gr di scamorza affumicata

-100 ml di panna da cucina

-olio di oliva

-pepe nero

-sale

 

Preparazione

1) Mettete la pentola dell’acqua sul fuoco per risparmiare tempo.

2) Tagliate a cubetti la pancetta tesa o lo speck e rosolate i cubetti in un’ampia padella con un filo d’olio d’oliva extravergine. Se usate pancetta o guanciale l’olio non serve perché i grassi sciolti saranno sufficienti.

3) Versate poi la salsa di pomodoro nella padella a fuoco lento mescolando continuamente.

4) Tagliate la scamorza affumicata a cubetti e tenetela da parte.

5) Versate la panna nella padella continuando a girare.

6) Quando l’acqua della pasta va in ebollizione, calate 500 g di rigatoni. Si possono usare anche altri formati ma i rigatoni trafilati al bronzo sono ideali perché raccolgono meglio la salsa ed hanno un impatto visivo più invitante e legato alla tradizione.

7) Scolate la pasta 2 minuti prima del tempo indicato sulla confezione e versatela nella padella amalgamandola con la salsa.

8) A questo punto aggiungete la scamorza affumicata e continuate a girare freneticamente in modo che il tutto sia amalgamato e perfettamente filante.

9) Passate all'impiattamento e aggiungete un pizzico di pepe nero.

La vostra pasta alla Giancaleone è pronta, buon appetito!